Prodotti

Prodotti

Introduzione

L’ archivio Prodotti è condiviso con tutto il gruppo aziendale e consente di configurare e gestire i prodotti dell’ azienda inserendone, ad esempio, l’ anagrafica completa, descrizioni, file, prezzi condivisi e personalizzati, costi condivisi e personalizzati, scorte e fornitori.
Permette, inoltre, di elencare i componenti di un kit (nel caso il prodotto lo fosse) e di gestire l’ eventuale archivio prodotti di un e-commerce grazie ai collegamenti con la piattaforma di WordPress.

Struttura

Il programma si presenta così strutturato:

  • Bottoni generici
    • Salva
      Salva i dati nell’ archivio.
    • On-Line
      Salva i dati inseriti e pubblica sulla piattaforma WordPress il prodotto per il sito e-commerce.
    • Cancella On-Line
      Elimina il prodotto dal sito e-commerce.
    • Filtro
      Apre il modal che consente inserire dei parametri specifici per filtrare i prodotti presenti in archivio.
    • Show-hide
      Mostra o nasconde la tabella elenco dei prodotti.
    • Azzera
      Azzera tutte le maschere svuotando i campi di inserimento.
    • Cancella
      Elimina dall’ archivio il prodotto selezionato.bottoni generici 4uattro.it
    • Indietro / Avanti
      Consentono di navigare tra le maschere.

 

 

  • Tabella elenco prodottiTabella elenco prodotti 4uattro.it
  • Maschere
    • Anagrafe
    • Descrizione
    • File
    • Prezzi condivisi
    • Prezzi personalizzati
    • Costi condivisi
    • Costi personalizzati
    • Scorte
    • Fornitori
    • Kit
    • E-CommercePannelli 4uattro.it

 

Fitro e show-hide

I bottoni filtro e show-hide sono situati in alto a destra, come per tutti gli altri moduli.
Il primo apre un modal che consente di effettuare una ricerca specifica di uno o più prodotti nell’ archivio inserendo i parametri di ricerca desiderati.
Il secondo consente di mostrare o nascondere la tabella contenente il risultato della ricerca (tabella elenco prodotti).
I parametri di ricerca che è possibile inserire sono : Testo (testo libero), Codice (codice prodotto), Descrizione (descrizione prodotto), Brand e Raggruppamenti (1, 2, 3, 4 e 5).

E’ inoltre possibile effettuare la ricerca anche sui prodotti Eol (End Of Life).
In basso a destra, invece, sono situati i bottoni Azzera (permette di svuotare tutti i campi del filtro), Cerca (effettua la ricerca nell’ archivio) e Report (genera un report che verrà trattato in seguito).

 

 

Anagrafe

L’anagrafe prodotto si presenta con i seguenti campi principali da compilare:

    • Codice (codice prodotto)
    • Codice legame (eventuale legame con un altro prodotto)
    • Descrizione (descrizione prodotto)
    • Nota (una nota sul prodotto)
    • Validità e scadenza (da data/ a data nel quale il codice sarà valido)
    • Nota (una nota sul prodotto)
    • Codice EAN (codice che identifica il prodotto)
    • Nomenclatura intrastat

 

Scorrendo verso il basso, è presente la sezione “Classificazione”, che consente di indicare la tipologia di prodotto, la categoria merceologica, il brand e altri dati riferiti alla classe di appartenenza del prodotto stesso.
E’ possibile inoltre configurare le dimensioni dell’ eventuale etichetta da stampare per il prodotto ed assegnare uno o più tags, per renderne la ricerca più efficace.

Subito sotto, sono situati una serie di checkbox che è possibile abilitare a scelta in base alle caratteristiche del prodotto che si sta inserendo.
I checkbox sono molto importanti e utili per la gestione del prodotto.
Di seguito l’ elenco e la loro funzione specifica:

    • Verifica esistenza (Abilita il controllo sull’ esistenza del prodotto)
    • Matricole (E’ prevista la matricola)
    • Eol (Il prodotto è End Of Life)
    • Valorizzato in inventario (Abilita la gestione delle quantità a magazzino)
    • B2B (Indica se è un prodotto dedicato la B2B – Attiva la maschera “E-Commerce”)
    • B2C (Indica se è un prodotto dedicato al B2C – Attiva la maschera “E-Commerce”)
    • E’ un kit (Indica se è un prodotto kit – abilita la maschera “Kit”)
    • Nei documenti non presentare i componenti del kit (Nasconde i componenti del kit nei documenti)
    • Gestito a lotti (Abilita la gestione del lotto)

Affianco ai checkbox è necessario inserire le unità di misura, nell’ apposita sezione dedicata.
E’ importante sapere che 4uattro è in grado di gestire fino a 3 unità di misura differenti e che, oltre alla possibilità di inserire l’ unità di misura principale, la 2° e la 3° unità di misura con i rispettivi coefficienti e divisori, è possibile indicare l’ unità di carico, il peso netto, lordo e volumetrico, l’ altezza, la lunghezza, la larghezza e il volume del prodotto.

Subito sotto è presente la sezione “Dati amministrativi”.
Qui è obbligatorio indicare il codice iva del prodotto che si sta generando.
I campi Codice Iva Reverse Charge, Codice Iva Split Payment, Contributo, Mastro e Conto Ricavo e Mastro e Conto Costo sono invece facoltativi.

Infine, è possibile assegnare uno o più gruppi di appartenenza grazie alla sezione “Raggruppamenti”.
Questa sezione prevede 5 campi di raggruppamento, pre-caricati dall’ utente dal programma Raggruppamenti.

Descrizioni

La maschera descrizioni risulta molto semplice da compilare e consente di aggiungere una o più descrizioni ad un prodotto.
Per configurare una descrizione è abbastanza selezionare la lingua desiderata, inserire la descrizione e cliccare il bottone “+“.
Per eliminarne una, invece, bisogna semplicemente selezionarla nella tabella elenco descrizioni e cliccare il bottone ““.

File

La maschera file è stata progettata per venire incontro alle esigenze di alcune attività specifiche che necessitano di allegare alcuni file ad un prodotto.
Sono previsti i campi Immagine, Disegno, Ispezione e Certificato.
E’ possibile allegare un file ad un prodotto in due metodi molto semplici:

    1. Trascinare il file e rilasciarlo nell’ apposito spazio dedicato
    2. Cliccare sul bottone Sfoglia e selezionare il file direttamente dal File Manager.

           

Prezzi condivisi e Prezzi personalizzati

Queste due maschere sono molto importanti per le realtà che condividono 4uattro con una o più aziende.
L’ archivio prodotti, di default, è condiviso con il gruppo.
In questo caso i prezzi di ogni singolo prodotto vengono configurati nella maschera “Prezzi condivisi“.
Ma se un’ azienda, appartenente ad un gruppo, volesse utilizzare dei prezzi personalizzati per i propri prodotti?
Ecco che in questo caso, invece, è possibile configurare i prezzi dello stesso prodotto anche nella maschera “Prezzi personalizzati“, in modo da poter applicare eventuali modifiche senza coinvolgere l’ intero gruppo.
Bisogna ricordarsi che i Prezzi personalizzati hanno sempre la priorità sui Prezzi condivisi, quindi, se lo stesso prodotto viene configurato in tutte e due le maschere, verranno utilizzati i dati dei prezzi personalizzati.

Le maschere si presentano uguali tra loro ed è possibile configurare Listino, Decorrenza, Validità, Prezzo, Codice iva, Codice iva reverse charge, Codice iva split Payment e decidere se il prezzo è da intendersi Imponibile o Ivato.

Costi condivisi e Costi personalizzati

Lo stesso principio dei Prezzi condivisi e personalizzati vale per i Costi.
Un’ azienda appartenente ad un gruppo, se, per un prodotto, ha dei costi diversi da quelli delle altre aziende dello stesso gruppo, può configurare i Costi personalizzati.
Ovviamente i campi di inserimento si differenziano dai prezzi.
Sono presenti i campi Listino, Decorre dal, Decade il, Quantità e prezzo(iva esclusa), Divisa, Codice iva, Codice iva reverse charge, Codice iva split payment.

Scorte

Compilando la maschera Scorte è possibile stabilire la Quantità di scorta minima di un prodotto e la Quantità di scorta massima. Ovviamente è necessario stabilire anche su quale Deposito vogliamo configurare le scorte e la Data di validità.
Le scorte, se configurate, risultano comode ai fini del Fabbisogno (vedi “Fabbisogno” nel manuale).

Fornitori

Ad ogni prodotto è possibile assegnare uno o più Fornitori e configurarne i dati specifici, quali Codice fornitore, Codice del prodotto assegnato dal fornitore, indicare se è il Fornitore preferito, i Giorni di consegna, la Quantità minima (Lotto minimo) e se la Quantità da ordinare deve essere multipla di quella minima.
Anche in questo caso, come per le scorte, i dati salvati verranno utilizzati per il Fabbisogno facilitando la generazione degli Ordini d’ acquisto.

Kit

Cominciamo con il definire la parola “Kit“.
Che cos’ è un Kit?
Un kit è un insieme di prodotti che vengono venduti in un unica soluzione (con un unico codice).
Questa maschera, infatti, è dedicata proprio alla configurazione di questo tipo di prodotti.
Per abilitarla è necessario spuntare il checkbox “è un kit” che abbiamo visto nella sezione “Anagrafe”.
A questo punto basta semplicemente cliccare il bottone “+”, indicare la Riga obbligatoriamente, scegliere dalla select Prodotto uno dei prodotti che compongono il kit e indicarne la quantità.
L’ operazione va ripetuta per ogni prodotto che compone il kit.

 

E-Commerce

4uattro è in grado di gestire i prodotti di un sito e-commerce sviluppato su piattaforma WordPress.
E’ bene precisare che, per abilitare questa maschera, oltre a spuntare il checkbox “B2B” o “B2C“, come specificato nella sezione Anagrafe, è necessario che in fase di Configurazione dell’ Azienda (Indice: Configurazioni / Generali / Aziende) sia selezionata la piattaforma WordPress e siano inserite le credenziali del sito web (Dominio, Chiave utente, Utente nascosto).
Il primo passo da compiere è quello di scegliere il Tipo di prodotto che si sta configurando, se Semplice o Variabile.

 

 

 

 

1.Prodotto Semplice

Una volta scelta l’ opzione “prodotto semplice” appaiono alcuni campi che è necessario configurare per la pubblicazione del prodotto sul sito e-commerce.

Il primo campo è lo SKU, cioè il codice prodotto che si desidera salvare sul sito web.

Il secondo campo è il Nome del prodotto, visibile sul sito web.

In seguito, sono presenti i campi Descrizione breve e Descrizione :
il primo prevede l’ inserimento di una descrizione “specifica” del prodotto che si sta configurando;
il secondo, invece, prevede una descrizione più “generica”.
Tutte e due le descrizioni, nella maggior parte dei casi, vengono visualizzate su WordPress in base al tema scelto.

Il Prezzo viene letto in automatico dalla maschera Prezzi condivisi /Prezzi personalizzati configurati in precedenza, ma risulta comunque modificabile.
Anche il Prezzo scontato viene letto in automatico se impostato.
Per far si che ciò accada è consigliabile creare un “listino web(Indice: Vendite / Impostazioni / Listini) e, nel programma Aziende, assegnarlo di default alla voce Listino E-Commerce.
In alternativa è comunque possibile assegnare per default un qualsiasi listino o inserire / modificare manualmente il prezzo scontato.

Anche il checkbox Prezzo con iva viene spuntato in automatico in base alla configurazione della maschera Prezzi condivisi /Prezzi personalizzati.
A questo punto è possibile decidere se gestire la quantità del prodotto sul sito e-commerce grazie ai campi Abilita gestione inventario nei prodotti e Quantità in magazzino.
Subito sotto è possibile assegnare al prodotto una o più Categorie, in genere pre-configurate dall’ apposito programma Categorie (Indice: Configurazioni / WordPress / Categorie), fondamentali per la corretta catalogazione del prodotto nel sito web.

E’ inoltre possibile inserire una o più Immagini per il prodotto.
Per farlo è sufficiente cliccare il bottone “+”, inserire obbligatoriamente la Posizione ed il Titolo dell’ immagine.
Fatto ciò è possibile trascinare la foto nell’ apposito riquadro oppure cliccare nello spazio dell’ immagine e selezionarla direttamente dal computer.
Nella parte alta di questa sezione è visibile la tabella con l’ elenco delle immagini legate al prodotto.


L’ ultimo parametro che è possibile configurare sono gli Attributi.
Anch’ essi, in genere, vengono configurati in precedenza attraverso il programma Attributi (Indice: Configurazioni / WordPress / Attributi).
Per assegnare un attributo ad un prodotto che verrà pubblicato sul sito e-commerce + necessario cliccare il bottone “+”, selezionare l’ attributo desiderato grazie alla select Nome attributo e selezionare i valori di riferimento tramite la select Valori.
Se il prodotto è variabile è possibile spuntare la dicitura “usato nelle variazioni” così da presentare gli attributi selezionabili dalla pagina del prodotto di WordPress.
Ripetere la stessa operazione per assegnare più attributi ad un unico prodotto.

 

2 Prodotto Variabile

Una volta scelta l’ opzione “prodotto variabile” appaiono alcuni campi che è necessario configurare per la pubblicazione del prodotto sul sito e-commerce.

In questo caso vengono presentati due campi in più rispetto al prodotto semplice.
Il primo chiede di indicare se si sta configurando un prodotto padre (E’ un prodotto padre?).
Se NON è un prodotto padre, il secondo chiede di indicare il codice del prodotto padre.
Se è un prodotto padre, il campo Prodotto Padre viene disabilitato e si può proseguire con la configurazione.

Anche in questo caso è presente il campo SKU, cioè il codice prodotto che si desidera salvare sul sito web e il campo Nome, il nome del prodotto visibile sul sito web.

Un altro parametro presente, a differenza del prodotto semplice, è il checkbox Aggiorna Figli (“Aggiorna il nome e le descrizioni delle varianti per questo prodotto”).
Questo campo è abilitato solo se si sta configurando un prodotto padre e, selezionandolo, al momento del salvataggio vengono aggiornati Nome, Descrizione Breve e Descrizione estesa degli eventuali prodotti figli con gli stessi dati del padre.


Esempio 1: Se è un prodotto padre


Esempio 2: Se NON è un prodotto padre (prodotto figlio)

Come per il prodotto semplice, anche per quello variabile sono presenti i campi Descrizione breve e Descrizione :
il primo prevede l’ inserimento di una descrizione “specifica” del prodotto che si sta configurando;
il secondo, invece, prevede una descrizione più “generica”.
Tutte e due le descrizioni, nella maggior parte dei casi, vengono visualizzate su WordPress in base al tema scelto.

Il Prezzo viene letto in automatico dalla maschera Prezzi condivisi / Prezzi personalizzati configurati in precedenza, ma risulta comunque modificabile.
Anche il Prezzo scontato viene letto in automatico se impostato.
Per far si che ciò accada è consigliabile creare un “listino web” (Indice: Vendite / Impostazioni / Listini) e, nel programma Aziende, assegnarlo di default alla voce Listino E-Commerce.
In alternativa è comunque possibile assegnare per default un qualsiasi listino o inserire / modificare manualmente il prezzo scontato.

Anche il checkbox Prezzo con iva viene spuntato in automatico in base alla configurazione della maschera Prezzi condivisi /Prezzi personalizzati.
A questo punto è possibile decidere se gestire la quantità del prodotto sul sito e-commerce grazie ai campi Abilita gestione inventario nei prodotti e Quantità in magazzino.
Subito sotto è possibile assegnare al prodotto una o più Categorie se il prodotto è padre, in genere pre-configurate dall’ apposito programma Categorie (Indice: Configurazioni / WordPress / Categorie), fondamentali per la corretta catalogazione del prodotto nel sito web, altrimenti, il campo Categorie non risulta visibile in quanto a tutti i prodotti figli vengono ovviamente assegnate le categorie del prodotto padre.

E’ inoltre possibile inserire una o più Immagini per il prodotto.
Per farlo è sufficiente cliccare il bottone “+”, inserire obbligatoriamente la Posizione ed il Titolo dell’ immagine.
Fatto ciò è possibile trascinare la foto nell’ apposito riquadro oppure cliccare nello spazio dell’ immagine e selezionarla direttamente dal computer.
Nella parte alta di questa sezione è visibile la tabella con l’ elenco delle immagini legate al prodotto.
Il prodotto padre prevede una o più immagini, mentre il prodotto figlio prevede una sola immagine (come richiesto da WordPress).

Infine, anche in questo caso, è possibile assegnare gli Attributi al prodotto.
Se il prodotto è padre
possono essere assegnati tutti gli attributi con i rispettivi termini (es. Attributo: Taglia – Valore: S, M, L, XL; Attributo: Colore – Valore: Bianco, Nero, Verde, Giallo, Rosso, Blu).
Se il prodotto è figlio, invece, è necessario assegnare l’ attributo specifico per quel prodotto.
Questo vuol dire che se al prodotto padre è stato assegnato l’ attributo”Colore: Bianco”, quando viene configurato il prodotto figlio “bianco” dev’ essere assegnato l’ attributo “Colore: “Bianco”.


Esempio 1: Se è un prodotto padre


Esempio 2: Se è un prodotto figlio

 

STATEMENT

wallysoft richiede ai suoi collaboratori di proteggere e promuovere con coraggio i suoi valori cardine, fra i quali: a) dignità umana; (b) rifiuto di ogni discriminazione ingiusta e valorizzazione sia del merito sia delle diversità individuali e culturali; (c) rispetto della libertà e dei diritti fondamentali; (d) avanzamento dell’uguaglianza; (e) responsabilità e riconoscimento-adempimento dei doveri nei confronti della comunità; (f) onestà, integrità e professionalità; (g) incentivazione degli studi e delle ricerche scientifiche; h) equità, imparzialità, leale collaborazione e trasparenza.