Impostazioni contabili

Impostazioni

In questa sezione di 4uattro sono presenti le seguenti procedure:

  • Causali
  • Pagamenti
  • Divisa e cambi

Causali

In questa tabella è possibile inserire tutte le causali che verranno poi utilizzate  per tutte le transazioni contabili:

  • scritture in prima nota
  • registrazioni automatiche incassi – pagamenti ed insoluti
  • documenti di vendita
  • documenti di acquisto

La causale contabile  descrive il movimento contabile che si effettuerà nei movimenti nella sezione Amministrazione e nelle fatture di vendita. Al proprio interno contiene eventuali conti automatici per incassi-pagamenti ed altri movimenti, la struttura del movimento di prima nota ed un eventuale dettaglio iva.Il conto effetti/spese insoluto viene utilizzato come conto effetti nell’emissione e come conto spese insoluti nella causali di tipo ‘insoluto’

E’ possibile indicare una causale successiva che, se inserita, verrà automaticamente proposta al termine dell’inserimento nel successivo movimento. Per le causali delle fatture di vendita è necessario inserire come causale successiva la causale effetti, che verrà utilizzata nel caso in cui la fattura prevede una pagamento di tipo  RB.

La causale successiva può essere utilizzata anche per i casi in cui si eseguono una serie di registrazioni uguali, indicando nel campo successiva lo stesso codice causale. Ad esempio a fine mese vengono solitamente registrate tutte le fatture di acquisto, indicando nella causale delle fattura di acquisto  lo stesso codice anche nella successiva, in fase di movimentazione, il programma presenterà automaticamente al termine di ogni registrazione la stessa causale e data.

Nel caso di movimenti di primanota, come le chiusure o le rettifiche, è necessario cliccare sul campo ‘Diversa competenza’ per consentire l’inserimento di movimenti contabili con data di competenza diversa dalla data di registrazione. Ad esempio le chiusura finale hanno la  data registrazione uguale alla data approvazione di bilancio e come data di competenza la data  fine esercizio.

E’ possibile definire delle causali per le registrazioni su clienti e fornitori in cui non deve essere presente il dettaglio delle partite, come ad esempio le causali delle registrazioni di chiusura e apertura patrimoniale su clienti e fornitori. Queste causali dovranno avere il check ‘Partite disabilitate’ attivo.

Il check ‘titolare’ viene utilizzato  per le registrazioni dei costi non da fattura nel caso di contabilità semplificata: infatti permette di inserire, se attivato, il titolare del movimento in registrazioni contabili in cui non è specificato un fornitore, ma si vuole conoscere i riferimenti del costo ( Es: acquisto di marche da bollo : viene effettuata una semplice registrazione tra cassa-spese postali , nel titolare è possibile indicare ‘Posta e telecomunicazioni’)

Dettaglio prima nota

Se le causale è di prima nota è possibile impostare il movimento inserendo i vari conti in dare e avere. Una volta utilizzata una causale preimpostata nei movimenti sarà possibile inserire solo l’importo sui conti necessari.

Dettaglio iva

Se la causale è di tipo iva è necessario indicare alcune informazioni affinché in fase di inserimento del movimento, tutto avvenga automaticamente : tipo di documento, registro iva e conti iva.

I tipi documenti previsti sono : corrispettivo, ricevuta, fattura, nota credito, autofattura, auto notacredito e bolla doganale. Per differenziare la fattura intra cee è sufficiente inserire il secondo registro nel campo relativo.

Se invece la causale potrebbe prevedere casi di iva in reverse charge è necessario inserire il codice del registro nel campo ‘Reverse ‘ e il relativo conto iva complementare. Per le fatture con iva split payment o monofase (RSM) viene invece utilizzato lo stesso registro  e va inserito solo il conto specifico dell’ iva split payment-monofase.

Attenzione: per le fatture intra-cee è necessario inserire delle causali specifiche; infatti non è consentito inserire il registro complementare ed il registro reverse sullo stessa causale.


Pagamenti

In questa tabella è possibile inserire tutte i codici pagamento che verranno poi utilizzati  per l’emissione delle fatture di vendita e la registrazione degli acquisti. Il codice ha al proprio interno un dettaglio con le caratteristiche per il calcolo delle scadenze.

E’ possibile definire pagamenti con multi rate ognuna delle quali con scadenza diversa e modalità diversa (RB-RD ….) e sul singolo imponibile o imposta, indicandone la percentuale.

Per definire la scadenza è possibile utilizzare  il numeri di giorni (15 gg..) o il numero di mesi (1.2..); è inoltre possibile indicare un giorno fisso del mese oppure se è a fine mese (indicando 30-31). Il calcolo prevede inoltre la possibilità di inserire dei periodi di esclusione dal calcolo con un eventuale giorno fisso in cui spostare l’eventuale scadenza saltata.

Per verificare il corretto inserimento del dettaglio è possibile simulare il calcolo, utilizzando il bottone ‘Simulazione’. In questa sezione è necessario indicare una data del documento, l’importo dell’imponibile ed imposta e cliccare il bottone ‘Simula’. La procedura presenterà quindi le scadenze con gli importi elaborati in base al dettaglio inserito.

Un pagamento quietanzato prevede la registrazione automatica dell’incasso a fine dell’emissione della fattura.

E’ possibile indicare un codice alternativo per i pagamenti con RB che verrà assegnata in fase di registrazione dell’eventuale insoluto.

La decodifica FPA viene utilizzata nell’emissione in formato xml delle fattura elettroniche per la pubblica amministrazione (MP01 contanti ..MP02 assegno …)

Il codice è un campo numerico da 1 a 30000 e può essere inserito o, se indicato uguale a 0, lasciarlo assegnare automaticamente da 4uattro.

Esempio di pagamento: RD iva, RB 30-60gg FineMese

 


Divise

In questa tabella è possibile inserire tutte le divise utilizzate dalla società con i relativi cambi.
Il cambio inserito verrà utilizzando nei documenti e delle registrazioni contabili in questo modo: inserito l’importo in valuta, la procedura rileva il cambio valido alla data del documento, è lo dividerà per il cambio per calcolare il controvalore in Euro. Esempio:

100 $ al tasso di cambio 1.1793–> controvalore in Euro 84.81

STATEMENT

wallysoft richiede ai suoi collaboratori di proteggere e promuovere con coraggio i suoi valori cardine, fra i quali: a) dignità umana; (b) rifiuto di ogni discriminazione ingiusta e valorizzazione sia del merito sia delle diversità individuali e culturali; (c) rispetto della libertà e dei diritti fondamentali; (d) avanzamento dell’uguaglianza; (e) responsabilità e riconoscimento-adempimento dei doveri nei confronti della comunità; (f) onestà, integrità e professionalità; (g) incentivazione degli studi e delle ricerche scientifiche; h) equità, imparzialità, leale collaborazione e trasparenza.