Reso a fornitore

Reso a fornitore

Introduzione

Genera un DDT di reso al fornitore per uno o più prodotti.

  • Bottoni generici
    • Salva
      Genera il PDF DDT di reso.
    • Filtro
      Apre il modal che consente inserire dei parametri specifici per filtrare DDT di reso.
    • Show-hide
      Mostra o nasconde la tabella elenco resi.
    • Azzera
      Azzera tutte le maschere svuotando i campi di inserimento.
    • Cancella
      Elimina il movimento di reso e il DDT di riferimento.

Filtro e show-hide

I bottoni filtro e show-hide sono situati in alto a destra, come per tutti gli altri moduli.
Il primo apre un modal che consente di effettuare una ricerca specifica di uno o più resi effettuati inserendo i parametri di ricerca desiderati.
Il secondo consente di mostrare o nascondere la tabella contenente il risultato della ricerca (tabella elenco resi).
I parametri di ricerca che è possibile inserire sono : Sede (selezionare la sede), Da data e A data (inserire le date di riferimento), Da numero e A numero (inserire il numero di DDT del reso) e la Causale (selezionare la causale documento).

 

Compilazione maschera

Per generare un DDT di reso i campi da compilare sono i seguenti:

  • Numero: è il numero del DDT, il campo è disabilitato e il valore viene assegnato in automatico a salvataggio completato.
  • Data: inserire la data di riferimento del DDT (campo obbligatorio);
  • Causale: selezionare la causale del documento (campo obbligatorio);
  • Descrizione: inserire una descrizione libera ad uso interno;
  • Porto: selezionare il porto;
  • 1° Vettore: selezionare il vettore 1;
  • 2° Vettore: selezionare il vettore 2;
  • Aspetto esteriore dei beni: descrivere l’ aspetto esteriore dei beni;
  • Dalla Sede: selezionare la sede di deposito del prodotto (campo pre-compilato di default);
  • Deposito: selezionare il deposito nel quale si trova l’ articolo da rendere (campo pre-compilato per default);
  • Fornitore: selezionare il fornitore alla quale rendere l’ articolo (campo obbligatorio);

Compilati almeno i campi obbligatori, il bottone Carichi acquisto si abilita.

 

Importare carico d’ acquisto

Cliccare il bottone Carichi acquisto.

Si presenta un modal che consente di filtrare il carico desiderato mediante i seguenti campi:

  • Sede: indica la sede (campo pre-compilato);
  • Da data – A data: indica le date di riferimento del carico;
  • Da numero – A numero: indica il numero di riferimento del carico;
  • Fornitore: seleziona il fornitore;

Tutti i campi sono facoltativi.

Cliccare il bottone Cerca per effettuare la ricerca (utile se si effettua una ricerca più generica) oppure, cliccare il bottone Importa se sono stati inseriti dei parametri per un carico specifico e si desidera effettuare un reso per l’ intero carico.

Il bottone Cerca presenta un passaggio in più.

All’ interno del modal viene presentato l’ elenco dei carichi d’ acquisto effettuati e si può decidere di importare comunque l’ intero carico selezionando la riga interessata, oppure è possibile importare solo un dettaglio riferito ad un carico cliccando il bottone “+” e selezionando la riga di dettaglio desiderata.

Cliccare il bottone importa una volta selezionata la riga desiderata.

A questo punto la tabella elenco prodotti da rendere risulta compilata.

Selezionare la riga del prodotto e, se necessario, modificare le Quantità e il numero dei Colli.

Navigare tra i pannelli Matricole per inserire le matricole o il lotto se il prodotto lo prevede e Informazioni, per consultare informazioni, caratteristiche e dati specifici dell’ articolo.

Premere il bottone Salva per generare il DDT di reso.

I PDF generati sono consultabili nella tabella elenco resi in alto.
Utilizzare il bottone filtro per ricercare un reso specifico e il bottone show-hide per mostrare o nascondere la tabella.

STATEMENT

wallysoft richiede ai suoi collaboratori di proteggere e promuovere con coraggio i suoi valori cardine, fra i quali: a) dignità umana; (b) rifiuto di ogni discriminazione ingiusta e valorizzazione sia del merito sia delle diversità individuali e culturali; (c) rispetto della libertà e dei diritti fondamentali; (d) avanzamento dell’uguaglianza; (e) responsabilità e riconoscimento-adempimento dei doveri nei confronti della comunità; (f) onestà, integrità e professionalità; (g) incentivazione degli studi e delle ricerche scientifiche; h) equità, imparzialità, leale collaborazione e trasparenza.